Il videoproiettore: dall’home cinema all’uso professionale.

Il videoproiettore: dall’home cinema all’uso professionale.

Prima di procedere con l’acquisto di un prodotto come un videoproiettore occorre analizzare le ragioni per cui si vuole effettuare questo acquisto e capire da subito che non esiste un videoproiettore migliore rispetto a tutti gli altri ma quello che più risponde alle nostre esigenze o ai nostri desideri come ci spiega questo sito migliorevideoproiettore. 

La domanda che ci dobbiamo porre quindi è quale modello di videoproiettore può soddisfare al meglio le nostre necessità e di conseguenza anche quali sono le limitazioni con cui dobbiamo confrontarci? A cosa ci serve un videoproiettore? Lo facciamo per gustarci le proiezioni video a casa o anche per lavoro? E alla fine quanto siamo disposti a spendere?

 

Se il desiderio è l’Home Cinema a casa occorre anche verificare la compatibilità fra video e proiettore. I film classici precedenti a quelli prodotti in formato panoramico hanno un aspect ratio di 4:3 e se si ama questo formato, occorre verificare che il videoproiettore sia compatibile con questo specifico formato. Un dato tecnico da tenere sempre presente è la risoluzione nativa del videoproiettore ovvero il numero di pixel che questo dispositivo è in grado di visualizzare per comporre le immagini. Quanto più questo numero è alto tanto più sarà alta la definizione e il dettaglio di ogni singolo fotogramma.

 

Diventa poi decisivo anche definire quali modelli scegliere. Ci sono gli HD o 720p (1280 × 720): per contenuti HD, gli XGA (1024 × 768) e WXGA (1280 × 800): diffusi nei portatili e utilizzati nelle sale riunioni, nonché quelli più vecchi come VGA (640 × 480) o SVGA (800 × 600). E i 4K – UHD (3840 × 2160): il più innovativo e in continua crescita per la sempre più diffusa presenza sul mercato di contenuti in Ultra High Definition.

Se il video ha una risoluzione diversa da quella del computer cui il videoproiettore è collegato si verificherà il problema delle distorsioni, più o meno, visibilmente evidenti. In questo caso si risolve il problema rispettando la risoluzione nativa del videoproiettore che si utilizza. Determinante poi il valore del lumen ovvero della luminosità.

admin