Il robot aspirapolvere amico della casa, e delle donne

Il robot aspirapolvere amico della casa, e delle donne

La robotica ha fatto passi da gigante offrendo risposte e soluzioni a problemi fino a qualche  anno fa impensabili. Avere un robot domestico in grado di pulire la casa è il desiderio di ogni donna ed è questo il motivo del grande successo di Roomba, il prodotto più venduto, realizzato dall’azienda americana iRobot. 

Il tipo di pavimento, così come è spiegato in dettaglio nel sito miglioriroomba , è una delle prime caratteristiche da considerare in fase di acquisto: apparecchi dal costo più elevato si regolano in modo automatico riconoscendo la superficie su cui lavorano e utilizzando diversamente le spazzole grazie ai sensori di cui sono dotate.

Un altro elemento importante è l’estensione dell’area di lavoro che dovrà essere servita dal robot aspirapolvere, e che ci permetterà di scegliere un apparecchio in grado di completare il lavoro senza doversi interrompere per la ricarica delle batterie.

 

Allora quali sono i principali parametri di riferimento per acquistare un robot aspirapolvere?

Oltre al tipo di pavimento e alla grandezza della superficie di lavoro, la batteria è essenziale: 40-45 mq necessitano in media di 1 ora di tempo per pulire, e circa 100 mq ne necessitano un paio. Durata e autonomia sono da accompagnare alla verifica del tempo di ricarica per capire i tempi che intercorreranno fra un ciclo di pulizia e l’altro.

Le batterie possono essere del tipo Ni-MH o Li-Ion, le prime hanno tempi di ricarica molto lunghi e possono far registrare il cosiddetto “effetto memoria”, ovvero una graduale diminuzione dell’autonomia, specie a seguito di frequenti ricariche. Di nuova generazione, invece le  batterie Li-Ion che richiedono meno tempo per completare la ricarica e soprattutto non hanno l’effetto memoria. Compatte e più leggere, durano in genere di meno.

Non dimentichiamo poi il serbatoio la cui capienza è determinante per capire quanto sporco può raccogliere: si va da un minimo di 200 ml a 500 ml sino a modelli più grandi con capacità maggiore e spesso con indicatore di livello. I filtri, infine, in particolare gli HEPA, sono talvolta essenziali se ci sono soggetti con allergie.

admin