Barbecue, perché scegliere un grill a gas

Barbecue, perché scegliere un grill a gas

Quando si vuole placare la fame compulsiva di bistecche e grigliate all’aperto, non solo nella bella stagione, è arrivato il momento di accaparrarsi un barbecue. Fra i molti modelli in commercio, quelli a gas presentano una serie di vantaggi che li rendono particolarmente appetibili, per rendersene conto si invita a consultare il sito www.miglioribarbecue.it. In primis, il barbecue a gas, simile anche nel funzionamento a un fornello o piastra da cucina, è quello con la griglia che si pulisce meglio, inoltre l’alimentazione a gas è una delle più economiche, per chi ha necessità di cucinare spesso con questo grill la bombola potrà durare un’eternità. Inoltre, la scelta si può appuntare su modelli ‘micro’ o di grandi dimensioni, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Uno degli aspetti che lo rende preferibile ad altri barbecue è anche il fatto di non fare fumo, ragion per cui va benissimo anche per il balcone di casa, qualora non si disponga di un giardino. Qualche perplessità può nascere sul prezzo, solitamente mai sotto i 100 euro per un prodotto di qualità, e le dimensioni, ma oggi è possibile rinvenire nei negozi di ferramenta e articoli per la casa oppure online anche barbecue a gas portatili da campeggio, di piccole dimensioni e facilmente trasportabili. Un’altra differenza che può distinguere un BBQ da un altro è il fatto di avere, o meno, le ruote, alcuni barbecue a gas hanno le ruote e sono quindi facili e comodi da spostare da un posto all’altro, altri invece sono fissi da mettere in un determinato punto in modo stabile, senza più muoverli da lì.

In presenza di un barbecue di grosse dimensioni, dal peso che oscilla fra i 20 e i 30 chili, è consigliabile in ogni caso scegliere un modello con le rotelle. Fra i vari barbecue in commercio, si trovano quelli a Gpl (o butano) e a metano. Con il primo il funzionamento è dei più semplici, basta collegare il barbecue alla bombola ed è già pronto a cuocere o a grigliare, in questo caso ovviamente la bombola non è compresa nel kit e andrà acquistata a parte, rappresentando un costo supplementare. Nel barbecue a metano c’è la comodità di potersi collegare all’impianto di riscaldamento, una soluzione che permette di usare il barbecue, specie se dotato di griglie e fornelli, anche in sostituzione della cucina tradizionale. Sarà una sicurezza anche in fatto di consumi, dal momento che il consumo di un barbecue a metano è davvero irrisorio e non esige il cambio di bombola. 

admin