Archivia settembre 2019

Cardiofrequenzimetro e tachicardia  

La principale funzione di un cardiofrequenzimetro è quella di tenere sotto controllo perenne i nostri battiti cardiaci. Durante lo sforzo di un allenamento fisico, o in una normale situazione, è fondamentale assicurarsi che i nostri bpm (battiti cardiaci per minuto) rientrino nella norma, per evitare di affaticare il cuore durante lo sport, o subire le conseguenze di un calo di pressione. Il prodotto serve proprio a questo, a tenere lontano il possessore da eventuali rischi legati a patologie e anomalie cardiache. Ovviamente ci sono dei valori di riferimento con cui confrontare le nostre misurazioni. In base al sesso, all’età, allo stato di sedentarietà, al clima e altri importanti fattore, è possibile stabilire un range di bpm, entro il quale deve posizionarsi quello appena rilevato. Di solito si va dai 60-70 bpm fino a un massimo di 100. Se il nostro… Leggi Tutto

Come si presenta un activity tracker

Un activity tracker, o fitness tracker, è una sorta di personal trainer digitale. Questo strumento iper tecnologico ci permette di registrare tutti i nostri allenamenti, così come tutti i nostri progressi e i miglioramenti sportivi nel corso del tempo. Tenendo nota di ogni attività, ci sarà possibile verificare il raggiungimento di ogni sorta di traguardo, dandoci una carica e una motivazione ancora maggiore. Il dispositivo è dotato di un particolare meccanismo sensibili alle oscillazioni del nostro corpo, grazie al quale è possibile tenere l’attività fisica sotto controllo. Tutto ciò che il fitness tracker registra viene poi inviato, tramite bluetooth o wireless, direttamente al nostro smartphone. Qui i dati vengono elaborati, e trasformati in grafici e tabelle di facile consultazione. Tecnicamente un activity tracker si presenta come appena descritto, anche se esistono molti modelli differenti con funzioni delle più varie.… Leggi Tutto